You are currently viewing ILLUMINIAMOCI D’IMMENSO CON WENDY, CAPITAN UNCINETTO E… L’ALBERO DEI DESIDERI! MARTEDì 8 DICEMBRE IN DIRETTA STREAMING ALLE 16.30 INAUGURAZIONE DEL PERCORSO DEGLI ALBERI DI NATALE DELLA NOSTRA COMUNITA’: NON PERDIAMO IL FILO!

ILLUMINIAMOCI D’IMMENSO CON WENDY, CAPITAN UNCINETTO E… L’ALBERO DEI DESIDERI! MARTEDì 8 DICEMBRE IN DIRETTA STREAMING ALLE 16.30 INAUGURAZIONE DEL PERCORSO DEGLI ALBERI DI NATALE DELLA NOSTRA COMUNITA’: NON PERDIAMO IL FILO!

Come da tradizione, il giorno dell’Immacolata tornano a brillare le lucine degli alberi di Natale: in questo anno così irrituale la nostra Comunità educante diffusa ha voluto rispettare il rito dell’accensione, perciò martedì 8 dicembre, in diretta streaming sulla pagina social https://www.facebook.com/ComunitaEducanteDiffusaMunicipio7Roma/, alle 16.30 si accenderanno i riflettori sui circa sette metri dell’eco-albero di Wendy e Capitan Uncinetto posizionato nell’area pedonale di via Flavio Stilicone, all’incrocio con via Livio Salinatore.

Locandina

Dall’Immacolata all’Epifania l’albero sarà lì, custode di questo tempo sospeso; e accoglierà gli sguardi fugaci di passanti frettolosi, il vocio festante di bambine e bambini presi da giochi in strada, i pensieri rapiti, le lacrime furtive o i sorrisi radiosi di quanti sapranno indugiare nell’abbraccio caldo e colorato dei suoi fili di lana, intrecciati da mani sapienti e pazienti a creare variopinte trame che ci parlano di condivisione, di integrazione, di comunità.

L’intero percorso di Wendy e Capitan Uncinetto, approdato nell’isola (pedonale) di via Stilicone (che non c’era e che oggi c’è), ha visto la luce grazie alla collaborazione, promossa e coadiuvata dal Municipio VII, fra alcune splendide realtà della nostra Comunità: le ‘uncinettine’ del gruppo “Solidarietà al quadrato” coordinato dall’associazione “Assemblabili globali”, che hanno ideato l’albero e lo hanno decorato (unitamente agli alberelli minori) con le loro mattonelle all’uncinetto; gli Studios di Cinecittà, le cui maestranze hanno realizzato, oltre agli altri dieci alberelli più piccoli, la struttura dell’albero maggiore, al quale forniranno le luci; l’Istituto Cine-Tv “Rossellini”, i cui studenti hanno curato le riprese dell’installazione del percorso; il Premio “BPA Mamma Roma e i suoi figli migliori”, che ha riconosciuto il valore del progetto e le sue potenzialità; le artiste e gli artisti che animeranno durante tutto il periodo natalizio le diverse ‘tappe’ del viaggio di Wendy e Capitan Uncinetto nell’ambito del progetto “LegAmi al territorio” attuato dall’associazione Scuola di Musica Ponte Linari.

Ma il percorso degli alberi di Natale della Comunità non è solo un tour fra diversi quartieri del nostro grande e popoloso territorio; è anche una favola, una storia inventata che vuole incrociare le storie reali di quanti si recheranno a donare un segno del proprio passaggio (un bigliettino, un lavoretto, un fiocco, etc.) fra le maglie sottili della porzione di struttura lasciata appositamente scoperta dalle ‘uncinettine’ per dar modo a ognuno di noi di aggiungere una parte di sé. Ed è una storia che nasce da emozioni del vissuto quotidiano, impalpabili presenze che aleggiano fra i meandri delle nostre esistenze e che, nella prosa di Giovanni Cacace e nei versi di Orietta Tiberi, hanno dato corpo a parole occhieggianti fra le mattonelle di trine.

Percorso

Ad ogni albero, e quindi a ogni tappa, del percorso è collegata un’emozione, che caratterizza un brano della favola in prosa e in versi: le bambine e i bambini (di ogni età!) sono invitati a visitare tutte le postazioni per ricomporre l’intera storia, aggiungendo ad ogni albero un proprio decoro e testimoniando l’avvenuta visita con un’immagine contraddistinta dall’hashtag #capitanuncinetto da postare sulla pagina social di Solidarietà al quadrato e della Comunità educante diffusa del Municipio VII.

Oltre agli alberi indicati nella mappa del percorso, altri se ne sono aggiunti (realizzati dalle maestranze degli Studios e parzialmente decorati dalle ‘uncinettine’ con spazio libero per visitatori e visitatrici) per coprire ulteriori quartieri decentrati: uno al terminal della stazione Anagnina, dove si incrociano ogni giorno le vite di tante e tanti pendolari fra autobus cittadini, pullman extraurbani e metropolitana; uno presso il giardino di via Casale Agostinelli afferente all’Istituto Comprensivo di Fontanile Anagnino e uno nella piazza del mercato a Centroni, ultima propaggine del territorio municipale verso i Castelli Romani. E altri alberi, di ogni genere, potranno congiungersi al filo di Wendy e Capitan Uncinetto, andando ad integrare la rete attraverso l’inventiva e la voglia di Comunità di tutte le realtà locali, dai Comitati di Quartiere alle associazioni, dagli esercizi commerciali di prossimità a singole scuole.

Ad ogni scuola del territorio è stata inviata dall’Assessorato municipale alle politiche educative e scolastiche il 18 novembre, alla vigilia della Giornata internazionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza che si celebra il 20 novembre di ogni anno, un’informativa per illustrare il significato del percorso e invitare ogni comunità educante ad ‘adottare’ l’albero più vicino a sé per animarlo con propri decori ed eventuali specifiche proposte progettuali elaborate autonomamente da singoli alunni o da intere classi/sezioni: in questo modo, attraverso il filo ideale dei gomitoli della Comunità educante diffusa, ogni scuola potrà essere davvero ‘legata’ alle altre e superare qualunque forma di distacco sia pur nel rispetto del distanziamento. E’ questo lo spirito cui si ispira il ‘racconto di Natale’ della nostra Comunità: alla maniera di Maria Lai per la quale ‘essere è tessere’, intrecciamo relazioni riallacciando quei fili capaci di ricondurre a casa tutti i ‘bimbi sperduti’.

Lascia un commento